I quattro poteri delle streghe

La pratica della magia è un’arte,diversa da tutto ciò che abbiamo imparato fino ad ora.

La via della magia è vasta e aperta a tutti.Chi desidera imboccare questa via deve basare il proprio modo di procedere su quattro principi:il coraggio,il sapere,la volontà e il silenzio.

Il coraggio

Stiamo parlando del coraggio di tuffarsi nell’ignoto,di abbandonare le nostre abitudini e la nostra tranquilla quotidianeità,rinnegare i pregiudizi e ripulire la mente per ricevere le nuove idee.

E’ necessario avere il coraggio di addentrarsi nell’oscurità dell’ignoto a mani tese,procedendo a occhi chiusi,ma convinti che le tenebre sono solo un passaggio,perchè a mano a mano che procediamo,la notte sparisce e viene sostituita dallo splendore.

Bisogna avere il coraggio di morire in questa condizione ottusa e materialista per poi rinascere in una condizione più spiritualista,libera e ricettiva.

Il sapere

Sapere=Potere , il fatto di poter conoscere cose che altri ignorano ci dà un legittimo sentimento di potere.Il sapere apre le porte all’invisibile.Il sapere implica conoscenze.Occorre leggere,cercare,praticare e meditare con una mente aperta.Siate curiosi! In questo modo riuscirete a comprendere i grandi segreti,a controllare le forze della natura,ad accrescere i vostri poteri per comunicare con l’aldilà,a prevedere eventi,a scoprire il senso nascosto della vita e a rendere la notte più luminosa del giorno.

La volontà

Si tratta della volontà di andare avanti nonostante i dubbi,gli ostacoli,la solitudine,l’incertezza.Andare avanti in un cammino spesso troppo ripido e accidentato,la volontà di non permettere a nessuno di mettersi in mezzo nel cammino verso la vostra anima,la volontà di continuare nonostante gli insuccessi,le cadute,le delusioni e di non cedere all’impazienza,alla paura e allo scetticismo.La volontà di andare fino in fondo,in fondo a voi stessi,ad ogni costo.

Il silenzio

Il silenzio rende forti.E’ necessario imparare ad ascoltare e a tacere.La parola è d’argento,ma il silenzio è d’oro.Non tutti sono adatti ad essere informati,anche se lo si fa con la voglia di aiutare qualcuno,sappiate che quando si tende la mano c’è il rischio di ricevere una sberla.Tacete,a meno che la persona che si avvicina a voi è davvero sincera.

Siate benedetti!

magia20gif20magic20glitter2051_gif_350x410_q85

La rede

La rede noi osserviamo,con tutto l’amore e la fiducia che abbiamo.

Vivi e poi vivere devi lasciare,onesto nel prendere quanto nel dare.

Il cerchio tre volte devi segnare se i maligni al di fuori vuoi confinare.

Esprimi la formula,legala bene,ripetila in rima come conviene.

Sfiora lo sguardo ed il tocco è leggero,non parlare troppo,

ma ascolta davvero.

In deosil segui la luna e in crescendo la Runa di streghe vai ripetendo.

Quando al contrario la luna è calante,sussura una Runa malaugurante.

Quando la luna nuova vi appare,alla Dea la mano devi baciare.

E quando la luna piena rimane,le attese del cuore si stan per avverare.

Quando dal nord la tempesta urla forte,ammaina le vele e spranga le porte.Se il vento dal sud incomincia a soffiare,l’amor sulle labbra ti sta per baciare.Quando dall’ovest è il vento ad arrivare,i morti non riescono più a riposare.E quando dall’est comincia a soffiare ci sono banchetti e feste da fare.

Nove sono i legni nel calderone a bruciare,incendiali lentamente e falli consumare.La betulla nel fuoco vai a consumare per rappresentare della Dea l’enorme sapere.Del bosco la quercia metti sul fuoco a bruciare per la comprensione del Dio richiamare.Il sorbo è un albero di forza e potere,che dona la vita e la magia fa avverare.Se il salice è sotto la base a bruciare,l’acqua ribolle e al cielo fa innalzare.Il sandalo è bruciato per purificare e gli spiriti maligni lontano scacciare.E dal nocciolo la saggezza imparate e la sua resistenza al fuoco nella vita imitate.Il bianco è il colore del fiore del melo,che bruciato ci porterà frutti,doni e fertilità.La vite simboleggia l’uva e la vita,donandoci vino,abbondanza e gioia infinita.L’abete contrassegna la natura mai spenta per rappresentare l’immortalità e la rinascita attenta.Della signora il sambuco mai brucerai o altrimento maledetto sarai.

Quando la ruota comincia a girare di Beltain i fuochi inizia a bruciare.E quando il giro a Yule è compiuto,accendi il ceppo e regna il cornuto.

Se fiori e natura in rispetto amerai,dalla Dea sempre benedetto sarai.

E dove l’acqua vedi increspare,getta una pietra e il vero ti appare.

E quando un vero bisogno tu avrai,non ascoltare mai l’avidità altrui. Con degli sciocchi le stagioni non devi sprecare,se sciocco agli altri non vorrai sembrare.

E se in gioia tu vieni e in gioia tu andrai,sul viso e nel cuore la luce tu avrai.

Del tre la legge ricordare dovrai,tre volte sia il bene sia il male riavrai.

E che tu sia sempre leale in amore,o anche il tuo amore sarà ingannatore.

In otto parole la Rede è per noi:se non è male,fai ciò che vuoi!  

              Pentacle-wiccans-24582359-572-388