Revue Spirite 1865,pag.354

IL RIPOSO TERRENO “revue spirite 1865, pag 354”
(la revue spirite è la principale pubblicazione in lingua francese dedicata allo spiritualismo . Questa rivista trimestrale è stata fondata da Allan Kardec nel 1858)Quando ho lasciato l’involucro terreno sono stati pronunciati sulla mia tomba parecchi discorsi, tutti improntati alla stessa idea. “Sonnez, amico mio” diceva qualcuno, “godrai del riposo eterno”. “anima” diceva il prete, “riposati nella contemplazione Divina”. “amico”, ripeteva un terzo, “dormi in pace, dopo una vita tanto bene spesa”. Al fondo c’era sempre il riposo eterno in questi commoventi adii.
Riposo eterno! che intendevano con questa espressione, e che intendono con queste parole ripetute di continuo ad ogni scomparsa dalla terra d’un uomo che s’avvia verso l’ignoto?
Noi riposiamo, Voi dite, amici. Strano errore, perché voi intendete il riposo alla vostra maniera. Ma guardatevi attorno: Esiste il riposo? in questo momento gli alberi si spogliano delle loro ricche vesti, tutto Geme in questa stagione, la natura sembra prepararsi a morire, ma se si cerca sotto questa morte apparente, si trova una vita in preparazione; tutto si purifica in questo grande laboratorio terrestre: la linfa e il fiore, l’insetto e il frutto e tutto ciò che deve abbellire e fecondare. Questa montagna, che pare avere l’immobilità eterna, non si riposa: Le infinite molecole che la compongono svolgono un lavoro tremendo perché tendono le une ad aggregarsi, le altre a separarsi; E questa lenta trasformazione provoca lo sbalordimento, dapprima e poi l’ammirazione del ricercatore che trova in tutto istinti diversi e misteri da indagare. E se la terra s’agita così nelle sue viscere, questo gran crogiolo elabora e prepara l’aria che respira, l’ossigeno che deve sostenere la natura intera. Essa imita i milioni di pianeti che scorgete nello spazio e i cui movimenti ogni giorno obbediscono alla volontà sovrana. La loro evoluzione è certa, e se racchiudono elementi diversi da quelli che vi fanno agire, credete pure che questi elementi lavorano alla loro epurazione e perfezione. Sì, alla loro perfezione, che è parola eterna. La perfezione è il fine e per conseguirla atomi, molecole, linfa, minerali, alberi, animali, uomini, pianeti e spiriti si adeguano a questo movimento generale, Mirabile per la sua diversità, perché è armonia. Tutte le tendenze convergono allo stesso fine, e questo fine è Dio, centro di ogni attrazione. Da quando sono uscito dalla terra la mia missione non si è ancora compiuta. Ogni giorno ricerco e lavoro ;la mia mente ha accresciuta comprende meglio il potere che dirige ogni cosa; mi sento migliore facendo il bene, e come me, legioni innumerevoli di spiriti preparano l’avvenire. Non credete al riposo eterno, coloro che pronunciano queste parole non capiscono che non hanno significato. Voi che mi ascoltate, potete uccidere il pensiero? costringerlo al riposo? no, certo. Il vagabondo Cerca e ricerca sempre e non dispiaccia agli Amabili e utili giullari che negano lo spirito e la sua potenza, lo spirito esiste, noi lo proviamo è meglio lo Proveremo in futuro. Insegneremo a loro, a questi Apostoli dell’incredulità, che l’uomo non è nulla, un’aggregazione di atomi riuniti dal caso e dallo stesso distrutti. Indicheremo loro l’uomo che ragiona con la sua volontà, padrone del suo destino e che forgia, nell’inferno terreno, la forza necessaria ad altre vite ed altre prove.
-Sonnez-

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...